Abolizione del costo della manodopera in fattura

Casa e Ambiente

Il D.L. n. 70/2011 ha abolito l’obbligo di indicare nella fattura per la detrazione 55, il costo della manodopera sostenuta per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici; questa condizione, resa necessaria per usufruire della detrazione 36 e per l’applicazione dell’IVA agevolata al 10%, è stata estesa anche per l’agevolazione fiscale del 55%.

L’Agenzia delle Entrate infatti, con la circolare 1° Giugno 2012 n. 19/E, ha stabilito che la soppressione di tale condizione da indicare in fattura per la detrazione 55, riguarderà anche le spese sostenute per i lavori effettuati nel 2011, ma prima del 14 Maggio; anche per i costi sostenuti negli anni precedenti si osserverà tale condizione ed andrà a riguardare sia le agevolazioni fiscali del 36% che per quelle del 55%.

Questa nuova introduzione normativa è importante visto che prima, per l’inosservanza del costo di manodopera indicata in fattura per la detrazione 55, decadeva l’agevolazione fiscale e rendeva nullo il beneficio da parte del contribuente.

L’Agenzia delle Entrate ha fatto inoltre sapere che la separata indicazione del costo della manodopera in fattura riguardante la detrazione 55, non è richiesta nemmeno per quegli interventi tecnicamente chiamati agevolabili e che sono stabiliti nel nuovo articolo 16-bis del TUIR.

Ricapitolando, l’obbligo di indicazione del costo di manodopera in fattura per la detrazione 55 si ritiene soppresso dalla data del 14 Maggio 2011, giorno in cui è entrata in vigore l’attuale norma e che, secondo il principio del “favor rei”, nessun contribuente può essere assoggettato a sanzioni pecuniarie per una “legge posteriore” che non costituisce nessuna violazione.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Taglio detrazioni, i possibili interventi correttivi Taglio detrazioni: i possibili interventi del Governo Renzi Inseguito alla probabile contrazione del PIL per il 2014, uno dei peggiori risultati degli ultimi 20 anni, l’Esecutivo Renzi sta preparando la prossima legge di Stabilità. In autunno sarà necessario procedere con una revisione del Def (Doc...
Rendita catastale: ecco come scaricarla dalle tasse Scaricare la rendita catastale dal modello 730 o dall'Unico è possibile. Ecco cosa sapere per gestire questa voce di spesa legata agli immobili di proprietà. Valore catastale: quali sono le deduzioni possibili? Quando si parla di vantaggi fiscali legati alla rendita catastale si inquadrano le dedu...
Fattura per detrazioni fiscali: come elaborarla? Fattura per detrazioni fiscali: come elaborarla? Dobbiamo anzitutto specificare che, dal punto di vista delle detrazioni fiscali, il numero delle fatture emesse è completamente indifferente. Se si compiono opere di ristrutturazione che coinvolgono la presenza in cantiere di più imprese (muratore, el...
Detrazioni fiscali 2016 fotovoltaico: limiti e opportunità Tutte le detrazioni fiscali negli scorsi anni hanno permesso a diversi privati di poter usufruire di particolari agevolazioni fiscali per effettuare lavori di ristrutturazione e ammodernamento delle proprie abitazioni riducendo sensibilmente i costi da affrontare, così come hanno permesso l’emission...
Procedura per ottenere la detrazione del 50 % 2012   Per ottenere l’agevolazione fiscale che il Governo Italiano ha stabilito per tutte le opere di ristrutturazione immobiliare basterà seguire una procedura che consentirà di ottenere la detrazione del 50 %  dell’anno 2012 valevole anche per quelle relative al 36 e al 55%.  Per poter beneficiar...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *