Abolizione del costo della manodopera in fattura

Casa e Ambiente
desbhgsd b

Il D.L. n. 70/2011 ha abolito l’obbligo di indicare nella fattura per la detrazione 55, il costo della manodopera sostenuta per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici; questa condizione, resa necessaria per usufruire della detrazione 36 e per l’applicazione dell’IVA agevolata al 10%, è stata estesa anche per l’agevolazione fiscale del 55%.

L’Agenzia delle Entrate infatti, con la circolare 1° Giugno 2012 n. 19/E, ha stabilito che la soppressione di tale condizione da indicare in fattura per la detrazione 55, riguarderà anche le spese sostenute per i lavori effettuati nel 2011, ma prima del 14 Maggio; anche per i costi sostenuti negli anni precedenti si osserverà tale condizione ed andrà a riguardare sia le agevolazioni fiscali del 36% che per quelle del 55%.

Questa nuova introduzione normativa è importante visto che prima, per l’inosservanza del costo di manodopera indicata in fattura per la detrazione 55, decadeva l’agevolazione fiscale e rendeva nullo il beneficio da parte del contribuente.

L’Agenzia delle Entrate ha fatto inoltre sapere che la separata indicazione del costo della manodopera in fattura riguardante la detrazione 55, non è richiesta nemmeno per quegli interventi tecnicamente chiamati agevolabili e che sono stabiliti nel nuovo articolo 16-bis del TUIR.

Ricapitolando, l’obbligo di indicazione del costo di manodopera in fattura per la detrazione 55 si ritiene soppresso dalla data del 14 Maggio 2011, giorno in cui è entrata in vigore l’attuale norma e che, secondo il principio del “favor rei”, nessun contribuente può essere assoggettato a sanzioni pecuniarie per una “legge posteriore” che non costituisce nessuna violazione.

Detrazioni Fiscali 2016: articoli consigliati

Detrazioni fiscali 2015: mobili, elettrodomestici e opere an... Detrazioni fiscali e Legge di Stabilità La Legge di Stabilità 2015 si è rivelata – come ogni anno – frutto di estenuanti concertazioni tra le forze politiche. Questo sarà anche un bene per la democrazia ma è anche causa di confusione. Molti interventi sono stati annunciati, poi ritirati e infine ri...
Tasi 2014 inquilini, chi deve pagare? Tasi 2014 inquilini, chi deve pagare? La tasi sulla prima casa avrà un costo superiore o inferiore all’Imu? Non possiamo dare una risposta valida sempre per tutti. Possiamo rilevare che, generalmente, avremo costi inferiori per le rendite catastali elevate. Le differenze più marcate si presentano ne...
Detrazioni fiscali Irpef 2014: Quali le Novità? Detrazioni fiscali Irpef 2014. A partire da quest’anno i controlli preventivi del fisco sui rimborsi fiscali relativi alla presentazione del modello 730 andranno ad aumentare. La legge di stabilità 2014 prevede infatti delle importanti novità sui crediti fiscali  che superano la soglia dei 4 mila eu...
Ecobonus domotica: ecco tutte le opportunità di risparmio Con l’avvio dell’anno corrente sono state introdotte diverse novità in merito ai bonus fiscali per la casa, che consentono di scaricare le spese per efficientamento energetico e non solo. Una delle più importanti riguarda l’ecobonus domotica. Detrazioni 65%: cosa cambia La possibilità di scaricare...
Limiti detrazione per interventi casa Quali sono i limiti detrazione per ristrutturazioni edilizie, risparmio energetico e bonus mobili? Le maggiori detrazioni fiscali per le opere eseguite sull’abitazione sono relative alle ristrutturazioni edilizie e agli interventi tesi al risparmio energetico. Nel mese di giugno 2013 si è aggiunto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *