Abolizione del costo della manodopera in fattura

Casa e Ambiente

Il D.L. n. 70/2011 ha abolito l’obbligo di indicare nella fattura per la detrazione 55, il costo della manodopera sostenuta per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici; questa condizione, resa necessaria per usufruire della detrazione 36 e per l’applicazione dell’IVA agevolata al 10%, è stata estesa anche per l’agevolazione fiscale del 55%.

L’Agenzia delle Entrate infatti, con la circolare 1° Giugno 2012 n. 19/E, ha stabilito che la soppressione di tale condizione da indicare in fattura per la detrazione 55, riguarderà anche le spese sostenute per i lavori effettuati nel 2011, ma prima del 14 Maggio; anche per i costi sostenuti negli anni precedenti si osserverà tale condizione ed andrà a riguardare sia le agevolazioni fiscali del 36% che per quelle del 55%.

Questa nuova introduzione normativa è importante visto che prima, per l’inosservanza del costo di manodopera indicata in fattura per la detrazione 55, decadeva l’agevolazione fiscale e rendeva nullo il beneficio da parte del contribuente.

L’Agenzia delle Entrate ha fatto inoltre sapere che la separata indicazione del costo della manodopera in fattura riguardante la detrazione 55, non è richiesta nemmeno per quegli interventi tecnicamente chiamati agevolabili e che sono stabiliti nel nuovo articolo 16-bis del TUIR.

Ricapitolando, l’obbligo di indicazione del costo di manodopera in fattura per la detrazione 55 si ritiene soppresso dalla data del 14 Maggio 2011, giorno in cui è entrata in vigore l’attuale norma e che, secondo il principio del “favor rei”, nessun contribuente può essere assoggettato a sanzioni pecuniarie per una “legge posteriore” che non costituisce nessuna violazione.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Detrazioni lavori condominiali le novità dal 2015 Detrazioni lavori condominiali a chi spetta? La legge di stabilità entrata in vigore il 1° gennaio 2015 ha determinato delle modifiche anche per quello che riguarda le detrazioni dei lavori condominiali. Ecco qualche dritta per capirci di più. Detrazioni lavori condominiali 2015: le nuove regol...
Detrazioni fiscali vantaggiose per immobili privati e condom... Una novità sostanziale quella dell'aumento delle detrazioni fiscali che dal 55% sale fino al 65%. Grazie al consiglio dei ministri che ha discusso sulla necessità di innalzare il tasso detraibile per opere di ammodernamento di immobili singoli e condominiali e opere di rivalutazione ambientale, la d...
Calcolo Tasi Online, le disposizione del Ministero Calcolo Tasi Online, le disposizione del Ministero. Recentemente il Dicastero dell’Economia ha pubblicato le Faq utili per i contribuenti che devono realizzare il calcolo dell’imponibile Tasi Imu. Il primo aspetto rilevante è che il rinvio Tasi non interessa l’Imu, la cui scadenza è prevista per il ...
IMU e le detrazioni per i figli a carico Per quanto riguarda il pagamento dell’imposta municipale sugli immobili, e cioè la tanto discussa IMU, il Governo ha stabilito alcune detrazioni importanti per i figli a carico con delle eccezioni; partendo dal concetto che per la prima casa è stata stabilita una detrazione forfettaria di 200 euro, ...
Detrazioni fiscali del 55% per l’anno 2012   La detrazione del 55 % per il 2012 è stata prolungata per tutto l’anno in corso, essa può essere applicata agli interventi finalizzati al risparmio e alla riqualificazione energetica degli edifici e, sempre in base al Decreto Monti, la detrazione del 55 % per il 2012 ha subito varie modifich...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *