APE beni culturali: vantaggi e norme

Casa e Ambiente

L’APE beni culturali, ossia la certificazione energetica per gli immobili con vincolo culturale e paesaggistico, è obbligatoria per accedere alle detrazioni legate ai lavori di riqualificazione energetica dell’edificio. Ecco qualche informazione in merito.

Certificazione energetica beni culturali: norme ed eccezioni

L’APE per i beni culturali è obbligatorio dal 2013. Rappresenta un documento che deve essere allegato a qualsiasi atto di vendita, contratto di locazione, documento attestante la concessione ad uso gratuito di un immobile vincolato a livello paesaggistico e culturale. Esistono però delle eccezioni a quanto previsto dalla legge 90/2013, che stabilisce l’obbligatorietà dell’APE. L’attestato di prestazione energetica, quando si parla d’immobili di pregio, non è obbligatorio se gli interventi in questione prevedono delle importanti alterazioni alla struttura dell’edificio.

Certificazione energetica beni culturali: i vantaggi

L’APE beni culturali è obbligatorio e permette di accedere a numerosi vantaggi, come per esempio gli incentivi per la riqualificazione energetica. La certificazione energetica per immobili d’interesse culturale è fondamentale e deve essere eseguita mettendo in primo piano la qualità, ossia chiamando un professionista che effettui un sopralluogo sul posto. Le spese tecniche per la compilazione della certificazione energetica per immobili d’interesse culturale e paesaggistico sono detraibili dall’Irpef, e devono essere versate a un tecnico qualificato non coinvolto nei successivi lavori di riqualificazione energetica. L’APE deve essere conservato e presentato quale documento obbligatorio per l’accesso alle detrazioni del 65% sulle spese sostenute per i lavori di riqualificazione.

 

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Detrazioni fiscali sostituzione caldaia 2017: novità e rimbo... La legge di stabilità del 2016 ha prorogato fino al 31 dicembre 2016, (la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici), con la legge n. 208 del 28 dicembre 2015. Agevolazioni acquisto e messa in opera impianti di riscaldamento Inoltre con questa legge è stata...
Requisiti per certificazione energetica, elenco dei soggetti... Requisiti per certificazione energetica, pubblicato l'elenco dei soggetti abilitati. Il DPR n. 75 è entrato in vigore Il 12 luglio 2013. Il decreto fa luce su quali siano gli effettivi requisiti professionali richiesti e i criteri di accreditamento necessari per l'indipendenza di professionisti ed o...
Detrazioni Fiscali Risparmio Energetico 2017: La guida e le ... Ecobonus 2017: Finalità dell'incentivo fiscale Negli ultimi anni l’Ecobonus, cioè la facoltà di poter detrarre il 65% dei costi sostenuti per il risparmio energetico, ha riscosso notevole successo e molti consensi fra gli addetti al settore, generando effetti positivi per la riqualificazione energe...
Ecobonus 2014 e detrazioni fiscali mobili: come ottenerle? Ecobonus 2014 e detrazioni fiscali mobili: come ottenerle? Quanti intendano fruire delle detrazioni fiscali 2014 relative al cosiddetto ecobonus, o quanto vogliono beneficiare delle detrazioni su mobili ed elettrodomestici, devono conoscere nel dettaglio i criteri di funzionamento dei meccanismi di ...
Costo revisione auto: cosa devi sapere per essere a norma Per essere a norma quando si possiede una macchina è fondamentale informarsi su costo revisione auto e su altri aspetti tecnici connessi a questa pratica obbligatoria, che riguarda anche chi possiede una moto. Revisione dell’auto: le ultime novità Parlare di costo revisione auto non è sufficiente ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *