Assegno al nucleo familiare e assegno di maternità dei Comuni per il 2016

Diritto

La variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, comunicata dal Dipartimento delle politiche per la famiglia, è pari a – 0,1%. Questo dato conferma, per l’anno 2016, la misura e i requisiti economici dell’assegno al nucleo familiare e dell’assegno di maternità concessi dai Comuni in vigore nel 2015 (circolare INPS 30 marzo 2015 n. 64).

La circolare INPS 2 marzo 2016 n. 46 riepiloga gli importi delle prestazioni per l’anno 2016. Nello specifico, l’assegno per il nucleo familiare è di 141,30 euro nella misura intera, con indicatore della situazione economica equivalente pari a 8.555,99 euro; l’assegno di maternità, invece, è di 338,89 euro per cinque mensilità, con indicatore della situazione economica equivalente pari a 16.954,95 euro, e riguarda le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Detrazioni fiscali figli a carico e assegni familiari La differenza tra detrazioni fiscali figli a carico e assegni familiari è molto importante per orientarsi nell’ambito delle agevolazioni riservate a chi deve mantenere una famiglia o far fronte a situazioni di difficoltà finanziaria. Detrazioni figli a carico e assegni familiari: ecco cosa sono La...
Voucher baby sitting o asilo nido alternativi al congedo par... Al termine del congedo maternità ed entro gli undici mesi successivi, le madri lavoratrici possono rinunciare al congedo parentale e richiedere, in alternativa, un contributo per far fronte alle spese degli asili nido pubblici e privati o per i servizi di baby sitting. A chi è rivolto il voucher ba...
Congedo parentale: cos’è, a chi spetta e come funziona Il congedo parentale è un periodo di lontananza dall’attività professionale che spetta ai lavoratori e alle lavoratrici che diventano genitori. Nella platea dei beneficiari sono inclusi anche i contribuenti assicurati ex IPSEMA. Maternità facoltativa: fino a quanto spetta Il congedo parentale, not...
Nuova social card SIA 2017: cos’è, come funziona e ottenerla... Nuova social card SIA: uno strumento anti-povertà La nuova social card (SIA, Sostegno Inclusione Attiva) rappresenta una risorsa introdotta dal Governo in chiave anti-povertà. Si tratta di un intervento che scatterà a partire dal prossimo 2 settembre. Ma a chi è destinata? A fruirne sono soggett...
Reddito minimo garantito: cos’è e chi può ottenerlo Il reddito minimo garantito è una forma di sostegno che viene erogata a chi si trova in età lavorativa e versa in difficoltà economiche per via della mancanza di lavoro o per una retribuzione non sufficiente alla conduzione di una vita dignitosa. Reddito di cittadinanza: ecco le differenze rispetto...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *