Come collocare al meglio un box doccia

box

 

Quando si costruisce un nuovo bagno o si ristruttura quello precedente, si deve di solito scegliere dove posizionare il nuovo box doccia o la nuova vasca da bagno acquistata; la scelta di come e dove posizionare il nuovo box doccia in questo caso è molto importante perché da qui si decideranno gli spazi interni da gestire nel nuovo bagno e, nella scelta della posizione del  box, si dovranno seguire determinate raccomandazioni.

Ad esempio una delle posizioni molto usate nell’ubicazione di un nuovo box doccia è quella dietro la porta d’ingresso, una volta posizionato il nuovo box si potrà dunque decidere di posare le tubature e le adduzioni per lo scarico dell’acqua.

Per posizionare il box però bisognerà prima installare un piatto doccia che di solito deve essere realizzato in ceramica o in vetroresina, la forma più usata di solito è quella quadrata con un lato che va da 70 a 90 cm e con un bordo alto circa 15 cm. Nell’installazione del piatto doccia si potranno scegliere varie posizioni come ad esempio quella  accostata ad una parete piana. In questo preciso caso si potranno creare due pareti laterali dato che il piatto verrà chiuso da un lato dal box e dall’altro dalla parete in muratura.

I lavori di ristrutturazione di un bagno e le spese sostenute per la costruzione di un nuovo box doccia potranno essere recuperate in parte grazie alla detrazione 50 sui box doccia; la detrazione 50 sui box doccia   fa parte del nuovo pacchetto di bonus fiscali istituito dal Governo che farà recuperare le spese sostenute per la ristrutturazione o la costruzione di un nuovo bagno. La detrazione 50 sui box doccia comprende anche questa categoria particolare di interventi di ristrutturazione edilizia messa in atto dal Governo.

 

Detrazioni Fiscali 2016: articoli consigliati

Decreto per gli incentivi sulle rinnovabili termiche, la pub...   Sembra ormai fatta per il d.lsg 28/2011 atteso da ben 371 giorni che riguarda la detrazione 36 sulle ristrutturazioni edilizie che è stata portata al 50%; del decreto che incentiva le rinnovabili termiche e che dovrebbe dar vita anche al co...
Bonus casa 2014 Bonus casa 2014: le ristrutturazioni, i mobili e il risparmio energetico. Scopriamo insieme cosa è previsto dalla legge di stabilità per il 2014 in merito alla detrazione Irpef 50%, relativa ai lavori di ristrutturazione edilizia, e quella 65% per il...
Detrazione 55 regime IVA applicabile Detrazione 55 regime IVA applicabile. In base a quanto riportato sul volume “L’IVA in edilizia 2012”, edito da Maggioli Editore e scritto da Giorgio Confente e Annunziata Cusati, le cessioni di beni e le prestazioni di servizi per la realizzazione de...
Ecobonus 65: tutte le informazioni sulla riqualificazione en... Fino al 31 dicembre 2015 risulta possibile usufruire del vantaggio dell'ecobonus 65, che consente agevolazioni fiscali sui lavori di adeguamento energetico di edifici già esistenti. Passiamo in rassegna tutti gli aspetti salienti. Ecobonus: ecco qua...
Detrazioni fiscali fino al 65% per immobili e riqualificazio... L'argomento Detrazioni fiscali nell'ultimo periodo sta prendendo sempre più piede. Agevolazioni, che in questo momento di crisi, offrono un aiuto concreto a tutti i cittadini che hanno intenzione di effettuare dei lavori di ristrutturazione al propri...

Lascia un commento