Detrazione 36%…. attenzione al bonifico!

Detrazione 36
hvh

 

Per quanto riguarda il bonifico per la detrazione 36%, l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 55/E ha stabilito che se nella causale del bonifico per la detrazione 36 non vengono indicati i riferimenti normativi, il codice fiscale di chi dovrà beneficiare dell’agevolazione fiscale e il numero di partita IVA del soggetto che usufruirà dei bonus, la detrazione 36 decadrà immediatamente.

È importante anche sapere che sul bonifico per la detrazione 36 si applica una ritenuta d’acconto del 4% che spetterà alle banche o alle Poste che, se non hanno i riferimenti bancari giusti e dettagliati, non potranno applicare la ritenuta del 4% e quindi non potranno riconoscere la detrazione fiscale richiesta. Il rispetto di questi requisiti sarà importante per non incappare in spiacevoli inconvenienti ed avere brutte sorprese, non tutto è perduto però in questi casi visto che le Entrate danno la possibilità di rifare il bonifico con i giusti riferimenti.

Nella causale del bonifico per la detrazione 36 andranno indicati i dati esatti e la ripetizione del pagamento renderebbe detraibile la spesa sostenuta in relazione all’anno in cui è stato ripetuto il pagamento, nella dichiarazione dei redditi infatti andrà indicata la data in cui è stato ricompilato in maniera esatta il bonifico che avrà effetti non nell’anno in cui il bonifico era stato effettuato ma nella nuova data.

Ci sono già dei precedenti per i casi di incompletezza del bonifico per la detrazione 36 da parte di soggetti che non hanno indicato in maniera dettagliata i riferimenti nella causale, bisognerà dunque prestare molta attenzione per poter usufruire di questa importante agevolazione fiscale.

Detrazioni Fiscali 2016: articoli consigliati

Ristrutturazione edilizie: nel 2015 spunta la detrazione 40 Ristrutturazioni edilizie detrazioni: il Governo cambia i numeri Il settore immobiliare è il termometro dell'economia di un paese. E' dunque legittimo basare le speranze di crescita sul classico "mattone", non solo facendo leva sulle compravendite ma anche sul recupero dell'esistente. Appunto, le r...
Box auto in legno: sgravi fiscali e rispetto per l’ambiente...   Il rispetto per la natura e per l’ambiente è un fattore tenuto in considerazione specialmente negli ultimi tempi grazie alla scoperta delle energie rinnovabili e dello sfruttamento delle risorse ambientali sostenibili, parecchie aziende e imprese sul territorio italiano operano in questo sen...
Detrazione 36 e detrazione 50 per il fotovoltaico Detrazione 36 e detrazione 50 per il fotovoltaico. Se volete coniugare il risparmio e l’attenzione verso l’ambiente, il ricorso alle energie alternative è un passaggio pressoché obbligato. E perché allora non scegliere proprio i pannelli fotovoltaici, visto che il fisco offre un importante aiuto? ...
Detrazione 36 cessione immobile Detrazione 36 cessione immobile: le disposizioni dell’agenzia delle entrate È possibile trasferire il diritto alle agevolazioni fiscali relative a interventi di ristrutturazione per un immobile acquistato o ereditato? Nella circolare n. 16/12 dell’Agenzia delle Entrate sono definiti casi in cui è p...
Come e quando effettuare la comunicazione all’Agenzia delle ...   L’Agenzia delle Entrate nella detrazione 36 è parte fondamentale per la richiesta dell’agevolazione fiscale, l’ente di riferimento deve recepire documentazioni e certificati che il contribuente dovrà attentamente compilare ed esibire nei modi e nei tempi stabiliti dalla legge; la documentazi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *