Ecobonus 2014 e detrazioni fiscali mobili: come ottenerle?

Casa e Ambiente
ecobonus 2014 e detrazioni

Ecobonus 2014 e detrazioni fiscali mobili: come ottenerle? Quanti intendano fruire delle detrazioni fiscali 2014 relative al cosiddetto ecobonus, o quanto vogliono beneficiare delle detrazioni su mobili ed elettrodomestici, devono conoscere nel dettaglio i criteri di funzionamento dei meccanismi di agevolazioni. Ecco gli apetti più salienti.

Ecobonus 2014 e detrazioni fiscali mobili: come richiderli? Le detrazioni fiscali dell’ecobonus 2014 relativo al risparmio energetico consentono di fruire di sgravi corrispondenti al 65% per l’anno in corso, mentre dal 2015 la soglia scenderà al 50% per poi decrescere ulteriormente nel 2016.

Se volete conoscere quali interventi possono sfruttare l’ecobonus, dovrete leggere la guida dell’Agenzia delle Entrate sul sito Casa.governo.it, vi ricordiamo, in ogni caso, che queste detrazioni sono esigibili per l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, ma non di energia elettrica. Risultano pertinenti anche per la sostituzione dell’impianto di riscaldamento e per i lavori che valorizzino l’efficienza termica.

Per fruire delle detrazioni fiscali 2014 sul risparmio energetico è indispensabile un insieme articolato di documenti, che vanno dall’asseverazione all’attestato di certificazione energetica, passando per la scheda informativa e le ricevute dei pagamenti. È indispensabile avere la massima attenzione alla trasmissione e conservazione di questi elementi.

Per maggiori informazioni su questo argomento, vi invitiamo a visitare le altre sezioni che compongono il nostro portale. Non lasciarti sfuggire le ultime occasioni relative alle detrazioni fiscali 2014. Un’opportunità di risparmio importante.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Ecobonus: Guida ENEA alla detrazione fiscale 65% 2017 Cos’è l’ENEA? L’Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, è l’Ente di riferimento per l’ambiente e l’energia in Italia. Nata nel 2009, ereditando le competenze degli Enti che l’hanno preceduta, l’Agenzia Enea è finalizzata "alla ricerca e all’in...
Requisiti per certificazione energetica, elenco dei soggetti... Requisiti per certificazione energetica, pubblicato l'elenco dei soggetti abilitati. Il DPR n. 75 è entrato in vigore Il 12 luglio 2013. Il decreto fa luce su quali siano gli effettivi requisiti professionali richiesti e i criteri di accreditamento necessari per l'indipendenza di professionisti ed o...
Costo revisione auto: cosa devi sapere per essere a norma Per essere a norma quando si possiede una macchina è fondamentale informarsi su costo revisione auto e su altri aspetti tecnici connessi a questa pratica obbligatoria, che riguarda anche chi possiede una moto. Revisione dell’auto: le ultime novità Parlare di costo revisione auto non è sufficiente ...
APE beni culturali: vantaggi e norme L'APE beni culturali, ossia la certificazione energetica per gli immobili con vincolo culturale e paesaggistico, è obbligatoria per accedere alle detrazioni legate ai lavori di riqualificazione energetica dell'edificio. Ecco qualche informazione in merito. Certificazione energetica beni culturali: ...
Fotovoltaico, quanto si risparmia nel 2015? L’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto di un appartamento o di un’azienda rappresenta sicuramente una mossa importante a favore della tutela dell’ambiente. Due gli effetti principali che ne derivano: la produzione di energia pulita e la riduzione delle spese della bolletta elettrica. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *