IVA agevolata al 10%

Casa e Ambiente

Per usufruire dell’IVA agevolata per la detrazione 55, non occorrono degli obblighi burocratici o degli adempimenti particolari, non va inviata nemmeno alcuna comunicazione ad enti istituzionali preposti e non è reso obbligatorio il pagamento tramite bonifico.

Gli interventi previsti per usufruire dell’IVA agevolata per la detrazione 55 riguardano lavori di restauro edilizio, risanamento conservativo e ristrutturazione degli edifici; l’aliquota pari al 10% dell’IVA per la detrazione 55 si applica per la prestazione di servizi da parte di aziende appaltatrici dei lavori che realizzeranno opere di restauro, risanamento e ristrutturazione.

L’IVA agevolata per la detrazione 55 riguarderà anche l’acquisto di beni materiali che saranno necessari per realizzare tali opere e si escludono da quest’agevolazione l’acquisto di materie prime e dei semilavorati; un capitolo a parte va dedicato ai così detti “beni finiti” che sarebbero quei beni che, facenti parte della costruzione di un edificio, mantengono la loro individualità.

Si pensi ad esempio a quei beni che, dopo un certo periodo di usura, non possono più essere riutilizzati e che quindi andranno sostituiti e non più usufruibili, come ad esempio un pavimento fatto di parquet; questi beni non faranno parte dell’agevolazione fiscale e non potranno godere dell’IVA agevolata per la detrazione 55.

Se invece si prendono in considerazione i beni come le caldaie, le porte, le finestre, i sanitari, ecc. questi sono appunto “beni finiti” riutilizzabili  che potranno godere dell’IVA per la detrazione 55; l’agevolazione fiscale verrà applicata sia se l’acquisto di tali beni verrà fatto dal committente e sia se, ad acquistare i materiali, sarà la ditta o il prestatore d’opera che compie tali lavori.

Detrazioni Fiscali 2016: articoli consigliati

Fattura per detrazioni fiscali: come elaborarla? Fattura per detrazioni fiscali: come elaborarla? Dobbiamo anzitutto specificare che, dal punto di vista delle detrazioni fiscali, il numero delle fatture emesse è completamente indifferente. Se si compiono opere di ristrutturazione che coinvolgono la presenza in cantiere di più imprese (muratore, el...
Detrazioni fiscali risparmio energetico: le novità dei pross... Detrazioni fiscali risparmio energetico: le novità dei prossimi anni. Le agevolazioni al 65% relative a giugno e prorogate dalle legge di stabilità stanno incontrando il grande successo da parte dei contribuenti. Dal punto di vista politico, nelle ultime ore è apparsa la notizia inerente l’estension...
Stufe a pellet ad acqua e ad aria, quanto si risparmia Negli ultimi anni in Italia il pellet ha avuto una forte ascesa sul mercato sia per il risparmio economico garantito sul fronte del riscaldamento dell’ambiente domestico che per la facilità del trasporto del materiale rispetto alla legna. Inoltre la scelta ricade spesso sul combustibile eco-sostenib...
Rimborso detrazioni Irpef per familiari a carico Rimborso detrazioni Irpef per familiari a carico. Per i familiari a carico sopra ai 4 mila euro non c’è più il rimborso automatico in busta paga, ma solo previo controllo del Fisco. Le detrazioni Irpef applicate nella dichiarazione dei redditi 2014 hanno in serbo una brutta sorpresa per molti con...
Legge di Stabilità 2017 Immobili: Novità affitti e cedolare ... Legge di Stabilità Immobili 2017 Novità per gli affitti e cedolare secca Come ogni anno, in coincidenza dell’inizio dell’autunno, la legge di Stabilità porta novità nella gestione della politica economica italiana. La legge di stabilità, chiamata in passato Manovra Finanziaria, costituisce una de...
jewndj

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *