Social card disoccupati 2017: condizioni, requisiti e importi del sussidio

Diritto
social card disoccupati 2017

Social card 2017: cos’è e come funziona il beneficio

La social card disoccupati 2017 è un’agevolazione prevista dalla Legge Stabilità 2016 e dal Ddl povertà. Un sostegno economico il cui importo varia a seconda del numero dei membri del nucleo familiare del richiedente.

L’obiettivo della social card è quello di sostenere economicamente le famiglie al di sotto la soglia di povertà e nelle quali è presente un minorenne. Ai fini della concessione della carta, lo stato di difficoltà economica dovrà essere certificato attraverso il modello ISEE. Il reddito della famiglia infatti non deve risultare superiore a 3 mila euro.

Ma come funziona la social card disoccupati 2017? La nuova carta acquisti viene ricaricata ogni mese con un importo variabile a seconda del numero dei membri del nucleo familiare. Il contributo previsto è pari a 80 euro per ciascun componente.

Requisiti carta acquisti per disoccupati 2017: chi può ottenerla

Il beneficio è erogato esclusivamente ai soggetti che dimostrano di essere in possesso dei requisiti necessari. La richiesta deve essere presentata utilizzando l’apposito modulo di domanda, disponibile sul sito ufficiale dell’Inps. Ma quali sono esattamente i requisiti necessari per accedere alla social card disoccupati?

Possono beneficiare del sostegno sia i cittadini italiani che quelli comunitari ed extracomunitari, a condizione che siano in possesso di regolare permesso di soggiorno CE e che risiedano da almeno un anno nel Comune in cui si presenta la richiesta.

Ai fini della concessione del beneficio inoltre è necessario che almeno un componente del nucleo famigliare abbia meno di 18 anni. Per quanto riguarda i requisiti di reddito, per ottenere la card è necessario:

  • avere un Isee pari o inferiore a 3 mila euro;
  • avere un patrimonio mobiliare con valore inferiore a 8 mila euro
  • non essere in possesso di un autoveicolo immatricolato nei 12 mesi precedenti con cilindrata superiore a 1300cc
  • non essere in possesso di motoveicolo immatricolati nei 36 mesi precedenti la data della domanda, con cilindrata superiore a 250cc;
  • non avere una prima casa di proprietà con valore immobiliare, ai fini IMU, pari o superiore a 30 mila euro.

Nel caso in cui all’interno del nucleo familiare che avanza la richiesta vi sia uno o più soggetti che percepiscono indennità di natura assistenziale o previdenziale, l’ammontare complessivo non deve raggiungere i 600 euro mensili.

Requisiti lavorativi social card per disoccupati 2017

È necessario precisare inoltre che per ottenere la social card disoccupati 2017 è necessario rispettare anche dei requisiti per quanto riguarda la condizione lavorativa. Il beneficio viene infatti concesso solo se i componenti della famiglia non hanno lavoro al momento della presentazione della domanda.

In alternativa è possibile ottenere la card se uno dei membri del nucleo familiare si trovano o si sono trovati in una delle seguenti situazioni nei 36 mesi precedenti la presentazione della domanda.

  • Fine del rapporto di lavoro (lavoratori dipendenti) o dell’attività (autonomi);
  • aver lavorato per almeno 180 giorni con contratti flessibili.

In alternativa è possibile ottenere la card se almeno uno dei componenti del nucleo familiare è un lavoratore dipendente assunto con contratto flessibile, a condizione però che nei 6 mesi precedenti la presentazione della domanda il reddito complessivo del nucleo familiare non sia stato superiore a 4 mila euro.

Domanda e importi social card disoccupati 2017: ecco quanto si ottiene

La domanda per la social card disoccupati 2017 deve essere inoltrata al Comune di residenza. Alla richiesta vanno quindi allegati i seguenti documenti:

  • codice fiscale;
  • copia del documento di identità;
  • modello ISEE.

Se a richiedere il beneficio è un cittadino extracomunitario, oltre ai documenti sopraelencati deve presentare anche una copia del permesso di soggiorno in corso di validità.

Per quanto riguarda gli importi, il sussidio prevede una somma mensile pari a:

  • 160 euro per le famiglie composte da 2 persone;
  • 240 euro per le famiglie composte da 3 persone;
  • 320 euro per le famiglie composte da 4 persone;
  • 400 euro per le famiglie con 5 o più persone.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Carta SIA Inps 2017: importi, requisiti e modulo di domanda.... Carta SIA Inps 2017: cos’è, come funziona e come richiederla La Carta SIA è una misura che mira a contrastare la povertà, attraverso il riconoscimento di un sussidio economico in favore dei nuclei familiari economicamente disagiati. Ai fini dell’erogazione del beneficio però è necessario che all’in...
Orari visita fiscale 2017: attenzione alle novità Il lavoratore, in caso sia malato e quindi impossibilitato a lavorare ha il diritto di richiedere un certo numero di giorni di permesso. Naturalmente il datore di lavoro, per verificare la reale presenza di una malattia o difficoltà che non permette al lavoratore di entrare nel luogo di lavoro e ...
Spese mediche nel 730 precompilato 2017: cosa cambia I cambiamenti con il nuovo 730 compilato Il sistema sanitario nazionale dovrebbe, almeno all'apparenza, diventare sempre più semplice per i numerosi mutuati italiani, in quanto le spese mediche e le spese sanitaria saranno inserite direttamente nel 730 precompilato scaricabile dal sito dell'Agenzia...
Voucher baby sitting o asilo nido alternativi al congedo par... Al termine del congedo maternità ed entro gli undici mesi successivi, le madri lavoratrici possono rinunciare al congedo parentale e richiedere, in alternativa, un contributo per far fronte alle spese degli asili nido pubblici e privati o per i servizi di baby sitting. A chi è rivolto il voucher ba...
Tassa di successione Immobili e Casa: cambio costi per il 20... Tassa di successione su immobili e casa Quando si riceve in eredità un patrimonio immobiliare e mobiliare bisogna pagare un'imposta che prevede l’obbligo assoluto del pagamento di una cifra di denaro allo Stato. La somma viene calcolata in base alla dichiarazione di successione che deve essere p...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *