Assegno di mantenimento coniuge 2017: detrazioni fiscali possibili

Tasse e Fisco

Assegno di mantenimento coniuge: quali sono le detrazioni fiscali possibili?

Quando può essere applicata la deduzione fiscale?

Per quanto riguarda la deduzione fiscale sul mantenimento del coniuge, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che questo può essere detratto dalla tasse di chi paga. Quindi alla prossima dichiarazione dei redditi sarà possibile provvedere alla detrazione.

La legge consente la sottrazione dei versamenti regolari al coniuge dopo la separazione, il divorzio o l’annullamento e tra questi sono compresi anche le somme coincise in sostituzione dell’assegno di mantenimento per il pagamento della rata di mutuo intestato all’ex.

La deduzione fiscale spetta per tutte quelle somme che devono essere corrisposte all’ex coniuge e sono deducibili dal reddito complessivo lordo di chi versa. Rientrano nella deduzione fiscale:

  • l’assegno per il mantenimento del coniuge;
  • l’assegno per gli alimenti necessari al coniuge se si trova in gravi difficoltà economiche.

Nel primo caso è possibile assicurarsi la deduzione fiscale solo per gli assegni periodici, nel secondo caso la deduzione è stabilita dal giudice. Per quanto riguarda il mantenimento dei figli, la parte di assegno a loro interessato non è deducibile.

Assegno di mantenimento coniuge 2017

L’assegno periodico versato al coniuge è deducibile dal 730 2017 e dal modello Unico. Quindi il denaro corrisposto all’ex possono essere portate in deduzione dalla dichiarazione dei redditi.

Tuttavia tali somme sono deducibili sono se sono presenti determinati requisiti, ossia:

  • separazione dei coniugi;
  • scioglimento o annullamento del matrimonio;
  • altro provvedimento di cessazione degli effetti civili del matrimonio, come il divorzio;
  • l’obbligo di corrispondere l’assegno periodico al coniuge deve essere emesso da un Giudice;
  • la deduzione deve riguardare solo la quota dell‘assegno corrisposto all’ex coniuge, poiché l’assegno di mantenimento dei figli non è deducibile dal reddito.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Quali sono le Detrazioni Casa previste per il 2017? Detrazioni Casa 730/2017: Ristrutturazione, Riqualificazione, Affitto, Interessi Mutuo Tra le tante spese detraibili, tramite la dichiarazione dei redditi, sono incluse anche le ristrutturazioni, gli interessi del mutuo per l'acquisto dell'abitazione e i costi sostenuti per l'affitto. Da ieri, 2...
Modello F24 compilabile/editabile on line e stampa pdf Per molti rappresenta un vero e proprio spauracchio, eppure il modello F24 è il metodo più semplice e diretto per pagare tributi di varia natura, che possono andare dall'Irpef all'Imu, e dalle casse previdenziali alla Tasi. In questa breve guida spiegheremo al lettore come compilare ed editare il Mo...
Esenzione canone Rai 2017: come inviare la disdetta. Procedu... Canone Rai 2017: come richiedere l’esenzione in bolletta Gli intestatari di un’utenza elettrica ma che non sono in possesso di nessun televisore non sono tenuti a pagare il canone Rai. Per richiedere l’esenzione canone Rai 2017 è necessario inviare all’Agenzia delle Entrate l’apposito modulo così d...
Detrazioni Fiscali Figli a Carico 2017: quali sono le agevol... Prima di vedere quali sono le detrazioni fiscali figli a carico disponibili nel 2017, bisogna capire cosa si intende per "figli a carico". Significa che fiscalmente si hanno dei famigliari a carico e ciò comporta la detrazione fiscale dell'imposta Irpef per carichi di famiglia. Chi può essere consi...
Modello 770/2016: scadenza e modalità di presentazione 770/2016: Scadenza naturale e successiva proroga di presentazione Il termine ultimo di presentazione del modello 770/2016 è prorogato per il prossimo 15 settembre 2016. Una gran bella notizia per chi ancora non ha predisposto tutti gli accorgimenti di natura fiscale. Il modello 770/2016. In prec...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *