Assicurazioni vita 730: chi diritto alla detrazione? In che misura?

Detrazione 730Diritto
Assicurazioni vita 730

Assicurazioni vita: i requisiti per accedere alla detrazione

È in aumento il numero delle polizze vita. Molto spesso vengono utilizzate per accedere ai finanziamenti, soprattutto nel caso in cui il richiedente abbia una certa età o pratichi un mestiere con un rischio di infortunio molto alto.

Sono però numerose le assicurazioni sulla vita stipulate anche da chi non deve richiedere un finanziamento. E’ in questa fattispecie che il discorso sulle assicurazioni vita 730 si fa interessante.

E’ infatti possibile inserire le spese per le polizze, dunque i premi assicurativi, nel modello 730 e accedere dunque alle agevolazioni fiscali. Queste, ovviamente, coinvolgono l’Irpef e sono caratterizzate da una aliquota al 19%.

E’ previsto comunque un tetto massimo che, in termini assoluti, si attesta sui 530 euro. Questo limite rappresenta una delle novità, non proprio positive a dire il vero, introdotte quest’anno: fino all’anno scorso la massima detrazione possibile corrispondeva a 630 euro.

Accedere alle detrazioni non è né facile né scontato. Il legislatore ha infatti stabilito alcuni requisiti necessari. A fare fede, principalmente, è l’anno della stipula. Da questo punto di vista la data da tenere d’occhio è il 1° gennaio 2015. In breve, la questione “assicurazione vita 730” riguarda:

  • Assicurazioni sulla vita stipulate prima del 1° gennaio 2001, ma solo se il contratto supera i cinque anni e se, nel frattempo, non sono state utilizzate per accedere a finanziamenti di qualsiasi tipologia.
  • Assicurazioni sulla vita stipulate dopo il 1° gennaio 2001, comprese quelle che prevedono un rimborso anche in caso di permanenza in vita. La detrazione verrà calcolata solo sulla parte del premio che serve a coprire il rischio morte.
  • Assicurazioni contro gli infortuni, a patto che coprano il rischio di invalidità permanente non inferiore al 5%.

La compilazione del 730 non è difficile. Si utilizzano le righe del modello unico che vanno da RP8 a RP14. I codici da utilizzare sono invece il 36 e il 37.

Assicurazioni vita 730 detrazioni: la questione dei familiari a carico

Il legislatore ha messo mani sulla materia nell’ultimo periodo. Il risultato è l’introduzione di novità che restringono il beneficio concesso ai contribuenti. Un esempio è dato dalla riduzione del tetto massimo: se prima era possibile detrarre fino a un massimo di 630 euro, ora è possibile detrarre non più di 530 euro.

Ciononostante, è possibile ancora usufruire del tetto precedente, ma solo in un caso: ossia quando, oltre a inserire la spesa per il premio assicurativo relativo alle proprie polizze, si inseriscono anche quelle relative alle polizze stipulate dai familiari. Questi però devono essere a carico del richiedete, quindi compresi nel loro stato di famiglia.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Detrazioni fiscali 2014 lavoro dipendente Quali sono le novità in fatto di detrazioni fiscali 2014 lavoro dipendente? Il Testo unico sulle imposte sul reddito definisce le detrazioni fiscali che riguardano il lavoro dipendente. Misure che permettono di ridurre l’entità della pressione fiscale che grava sui lavoratori dipendenti, anche se d...
Detrazioni Irpef 2015: ecco le voci scaricabili Quali sono le principali voci scaricabili in merito a detrazioni Irpef 2015? Passiamo in rassegna tutti i dettagli inerenti alle spese che possono essere oggetto di agevolazioni fiscali, un fattore decisivo per compiere degli interventi economicamente impegnativi. Detrazioni 2015: il caso delle ris...
Detrazioni lavoro dipendente 2015 Per calcolare in maniera esatta le detrazioni lavoro dipendente 2015 è necessario partire dal reddito al netto delle deduzioni legate all'abitazione principale. Vediamo quali sono i fattori da considerare. Detrazioni fiscali 2015 dipendenti: le fasce di reddito Ovviamente quando si parla di detraz...
Detrazione assegno di mantenimento: in quali casi è possibil... Detrazione assegno di mantenimento: di cosa si tratta? L’assegno di mantenimento versato in caso di separazione può essere in generale deducibile dal modello 730 o dall’Unico del soggetto più capace finanziariamente. Risulta detraibile solo nella parte corrisposta in favore dell’ex coniuge. Ecco...
Detrazioni fiscali animali domestici: quali sono? Detrazioni fiscali per animali domestici al 19% Avere un animale domestico è senza dubbio una gioia, ma a volte può essere anche sinonimo di “spesa”. Lo sanno bene i padroni di cani e gatti che ogni anno sostengono i costi di vaccinazioni e controlli vari. Quello che non molti sanno però è che le s...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *