Bonus mobili 2014: sconto Irpef al 50%, la mini guida

Casa e Ambiente
\bonus mobili 2014

Bonus mobili 2014: sconto Irpef al 50%. Ecco la mini guida sul bonus mobili 2014:  l’acquisto agevolato con detrazione al 50% per coloro che acquistano mobili ed elettrodomestici per arredare locali soggetti a ristrutturazioni.

Questa agevolazione è stata introdotta per la prima volta  dal DL, n. 63 del 4 giugno 2013, che contiene delle misure agevolative dirette a favorire sia il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici sia il recupero del patrimonio edilizio. Sono molte le domande che sorgono spontanee. In cosa consiste il bonus? Chi può richiederlo? Per quali interventi è concesso?

Il bonus mobili 2014  è una detrazione fiscale del 50% applicata a coloro che acquistano mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica A e A+, che sono destinati ad un immobile oggetto di ristrutturazione. La detrazione viene ripartita tra tutti gli aventi diritto in 10 quote annuali , aventi pari importo. La quota del bonus mobili 2014 è  calcolata su un importo massimo di 10 mila euro.

Il limite di 10 mila euro  riguarda ogni singola unità immobiliare, o la parte comune del codominio, che è oggetto di ristrutturazione. È importante chiarire che, prescindendo dal numero dei contribuenti che partecipano alla spesa, i dati catastali relativi alle parti ristrutturate devono essere riportati nella dichiarazione dei redditi.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il nostro portale dedicato ai bonus mobili 2014. Leggi gli altri articoli che abbiamo pubblicato.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Tasi 2014 inquilini, chi deve pagare? Tasi 2014 inquilini, chi deve pagare? La tasi sulla prima casa avrà un costo superiore o inferiore all’Imu? Non possiamo dare una risposta valida sempre per tutti. Possiamo rilevare che, generalmente, avremo costi inferiori per le rendite catastali elevate. Le differenze più marcate si presentano ne...
Disdetta contratto di locazione: ecco come procedere, guida La disdetta contratto di locazione è un’eventualità da considerare quando si affitta un’unità immobiliare, a prescindere dalla destinazione d’uso. La disdetta viene generalmente richiesta prima della scadenza naturale del contratto per motivi che vanno da esigenze di spazio a cambiamenti lavorati...
Disdetta Contratto di Locazione: Modello, fac simile e istru... Contratto di Locazione: Cos'è? Il contratto d'affitto, o contratto di locazione, è un negozio giuridico mediante il quale un soggetto (locatore) si impegna nei confronti di un altro soggetto (conduttore) in ordine al godimento di un immobile dietro un determinato corrispettivo. Nonostante tale tipo...
Detrazione affitto figlio erasmus Detrazione affitto figlio erasmus: cosa prevede la normativa? Molti di noi stanno compilando il modello 730 del 2013 relativo, e in tanti si chiedo se sia possibile compiere la detrazione spese per un figlio che sta studiando all’estero. Scopriamo insieme quali sono le concrete opportunità fornite d...
Quando e come si paga la Tasi? Ecco i dati ufficiali Quando e come si paga la Tasi? Ecco i dati ufficiali. Per quanto attiene la prima rata, la Tasi deve essere pagata il 16 giugno oppure il 16 settembre, la differenza è dipesa dal Comune di residenza. Se questo avrà deliberato le aliquote ufficiali sulla prima casa entro il 23 maggio, comunicando sul...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.