Calcolo superbollo 2017: come fare il calcolo online? Quanto si paga? Guida

Tasse e Fisco

Cos’è e chi paga il superbollo auto 2017

Introdotta dal Governo Monti con il Decreto Salva Italia del 2011, il superbollo è una maggiorazione erariale sul bollo auto pari a 10 euro per ogni chilowatt di potenza che supera i 225 kw, oggi invece la potenza si è ridotta a 185 kw mentre l’addizionale è aumentata di altri 10 euro. Vediamo quindi come effettuare il calcolo superbollo.

L’addizionale erariale prevista il superbollo si riduce dopo 5, 10 e 15 anni dalla costruzione dell’auto. Dopo i primi 5 anni si ha una riduzione pari al 40%, mentre dopo 10 e 15 anni lo sconto sul totale dovuto sarà rispettivamente pari al 70% e all’85%. Una volta che sono decorsi 20 anni dalla data di costruzione del veicolo, il superbollo non è più dovuto.

Per il 2017, sono tenuti a pagare l’addizionale erariale quanti alla scadenza del termine previsto per il pagamento del bollo, risultano proprietari, usufruttuari o acquirenti in possesso di patto di riservato dominio di un’auto con potenza superiore ai limiti fissati per legge.

Quando e quanto si paga per il superbollo

Il pagamento del superbollo deve essere effettuato tramite modello F24 entro la scadenza prevista per il pagamento del bollo. Per quanto riguarda la potenza dell’auto, devono pagare il superbollo quanti risultano essere possessori di un’automobile con potenza superiore a 185 kw.

Tuttavia è necessario precisare che tale limite è valido solo per quanti sono entrati in possesso dell’auto dal 2012 in poi. In questo caso il superbollo è pari a 20 euro per ogni Kw eccedente i 185 Kw. Diversa è invece la questione per coloro che sono diventati possessori dell’auto nel periodo compreso tra l’entrata in vigore del Decreto Salva Italia e il 10 novembre 2011.

In quest’ultima ipotesi infatti il limite di potenza dell’auto è fissato a 225 kw e il superbollo è pari a 10 euro per ciascun Kw oltre i 225. È necessario precisare che il pagamento del superbollo deve essere effettuato utilizzando l’apposito modello “F24 elementi identificativi”. Esclusa la possibilità di compensazione.

Calcolo superbollo 2017: come farlo online

Come già accennato, il pagamento del bollo deve essere effettuato entro la scadenza fissata per il pagamento del bollo 2017. Ma veniamo alla questione del calcolo superbollo 2017. Per conoscere anticipatamente l’importo da pagare per il superbollo è possibile effettuare il calcolo online tramite l’apposito servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Per raggiungere il calcolatore è sufficiente collegarsi con il portale ufficiale dell’AdE e seguire il percorso: “Home – Servizi online – Servizi fiscali – Servizi fiscali senza registrazione – Calcolo del bollo: Calcolo superbollo”. L’utente dovrà quindi inserire nell’apposito form tutti i dati richiesti (targa del veicolo, regione di residenza, ecc.) e fare click nel pulsante “Calcola importo”.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Regime Forfettario 2017: che cos’è, come funziona e a ... Che cos'è il Regime Forfettario 2017? Il Regime Forfettario 2017 è il regime fiscale e naturale che spetta a chi ha intenzione di avviare un' impresa. Il titolare di una nuova partita IVA nel 2017 ha la possibilità di accedere di diritto nel regime contabile agevolato. Come deve comportarsi chi ...
Come si fa la dichiarazione dei redditi online? La guida com... Dichiarazione dei redditi modello 730 e modello unico Come si fa la dichiarazione dei redditi? Una domanda che si pongono tantissimi contribuenti che si trovano a dover compilare la dichiarazione dei redditi autonomamente. Prima di tutta è necessario precisare che la dichiarazione dei redditi è ...
Web Tax 2019: cos’è, come funziona e novità imposta 3% La Web tax, in arrivo con la Legge di Bilancio 2018, è la tassa che complisce i grandi colossi del web (dall’e-commerce alla pubblicità online) come Google o Facebook. L’aliquota della web tax sarà del 3% (in precedenza si pensava fosse il 6%) e si applicherà completamente alle attività demateria...
Iscrizione VIES: come effettuarla e che vantaggi offre L’iscrizione VIES è un’operazione che può essere effettuata dai soggetti titolari di Partita IVA e intenzionati a effettuare operazioni intracomunitarie. Un’ulteriore alternativa per agire in merito prevede la specificazione, in sede di apertura dell’attività, dell’intenzione di effettuare le sud...
Quando si paga la Tasi 2017? Tasi 2017: la scadenza è al 16 giugno Ogni anno gli italiani devono pagare allo Stato le tasse sulla casa: TASI, IMU e TARI per chi possiede un immobile a qualsiasi titolo, fatta eccezione della prima casa non di lusso a fini Tasi e Imu. Il decreto legge legato alla Legge di Bilancio 2017 ha int...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.