Carta d’identità elettronica: guida alla richiesta

Pubblica Amministrazione
carta d'identità elettronica

Carta d’identità elettronica: da oggi si può richiedere. dove e con quali modalità

La carta d’identità elettronica (CIE) è stata introdotta in Italia dopo un periodo di sperimentazione e andrà a sostituisce la carta d’identità cartacea. Si tratta di un documento caratterizzato da un elevato grado di sicurezza e che ha una duplice funzione. Può infatti essere utilizzato sia come documento di identificazione che come documento di viaggio.

Ovviamente la CIE, come la CI in formato cartaceo, è valida come documento di viaggio solo nei paesi dell’UE e in quelli con cui l’Italia ha firmato accordi specifici. Ma dove richiedere la carta di identità in formato elettronico?

Carta d’identità elettronica: come richiederla, costo e validità

Quanti desiderano richiedere la CIE devono prenotare un appuntamento sul sito del Ministero dell’Interno e recarsi all’Anagrafe del Comune di residenza. L’ufficiale dell’anagrafe acquisisce quindi i dati biometrici del richiedente, la firma e controlla che non ci siano condizioni ostative al rilascio di un documento valido anche per l’espatrio.

A questo punto la richiesta di produzione della carta elettronica viene inoltrata via web dall’ufficiale d’anagrafe al Ministero dell’Interno. Al cittadino verrà rilasciata una ricevuta in cui è riportata la prima parte di un codice Pin, necessario per utilizzare la carta e usufruire dei servizi online della pubblica amministrazione per i quali è necessaria l’autenticazione.

Il cittadino dichiara inoltre un indirizzo dove gli verrà recapitata la CIE e al quale può essere contattato anche al fine di ricevere comunicazioni sullo stato di avanzamento della procedura per il rilascio della CIE. Il cittadino può anche richiedere che la carta venga consegnata all’ufficio dell’anagrafe del Comune.

Carta d’identità elettronica: come richiederla, costo e validità

Entro sei giorni dalla richiesta, la carta d’identità elettronica viene consegnata all’indirizzo indicato dal cittadino insieme alla seconda parte del Pin. Nel caso in cui il richiedente non sia in casa al momento della consegna del pacco, Poste italiane Spa (o un altro soggetto incaricato) proverà a fare la consegna all’indirizzo indicato per tre volte.

In caso sia impossibile recapitare il plico, questo verrà depositato presso gli uffici postali per 60 giorni. Sarà quindi il cittadino, a cui verrà notificata la giacenza del pacco, a dover andare a ritirare la CIE. Se questo non dovesse accadere, la carta verrà restituita al mittente, ossia al Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che procederà con l’annullamento della CIE.

La nuova CIE ha un costo complessivo di 22,21 euro. La validità è la stessa della CI in formato cartaceo: tre anni per i cittadini che hanno fino a 3 anni d’età, cinque anni per le persone con età compresa tra 3 e 18 anni, dieci anni per quanti hanno già compiuto la maggiore età.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Baratto amministrativo: la Corte dei conti lo boccia Il baratto amministrativo è un approccio già adottato da diversi Comuni in Italia, con l’obiettivo di aiutare i cittadini che, per motivi di difficoltà economica, si trovano ad essere debitori nei confronti della Pubblica Amministrazione. Nei giorni scorsi, per la prima volta da quando l’iniziati...
Rinnovo patente di guida: la guida per rispettare la legge Il rinnovo patente di guida è un aspetto molto importante per chi guida un mezzo e vuole evitare problemi con la legge. Quando si rinnova la patente di guida Avere le idee chiare sui tempi di rinnovo patente di guida è fondamentale anche perché esistono regole diverse a seconda della tipologia di ...
Codice tributo 3958 Tasi: come compilare il modulo F24? Codice Tributo 3958: Cos'è? A cosa serve il codice tributo 3958? Una domande che interessa i tantissimi contribuenti che si trovano a dover pagare la TASI, ossia la tassa sui servizi indivisibili. Imposta che è dovuta dai proprietari o dagli inquilini di un immobile. La TASI viene versata al Comune...
Equientrate 2017: Cos’è, Come funziona e cosa cambia con l’a... Equientrate sostituisce Equitalia Equitalia è tristemente conosciuta dal popolo italiano per il suo operato nella riscossione delle cartelle esattoriali in caso di eventuali mancati pagamenti di ogni genere. Negli ultimi anni la sua fama è accresciuta specialmente per il numero di cartelle spedi...
Tessera professionale europea: a cosa serve e cosa fare per ... Con la dicitura tessera professionale europea si inquadra una procedura che permette a determinate categorie professionali di vedere riconosciute le proprie competenze in un Paese della Comunità Europea. I vantaggi riguardano prima di tutto la rapidità. Grazie alla suddetta procedura – l’utilizzo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.