Detrazioni fiscali lavoro dipendente

Diritto
detrazioni fiscali lavoro dipendente

Detrazioni fiscali lavoro dipendente 2015: a quanto ammontano

Le detrazioni fiscali lavoro dipendente variano in base alla tipologia di reddito, all’entità del reddito globale e, in certe circostanze, ai giorni lavorativi. Queste hanno un valore decrescente a fronte di un incremento del reddito. Vediamo in dettaglio quali sono gli scaglioni e a quanto ammontano le detrazioni.

Detrazioni fiscali lavoro dipendente calcolo

Per stabilire la detrazione fiscale è indispensabile computare il reddito globale:

  1. per redditi fino a 8mila euro: la detrazione corrisponde a 1.840 euro da considerare in rapporto al numero di giorni di lavoro dipendente l’entità della detrazione spettate non può essere inferiore a 690 euro per redditi di lavoro dipendente espressione di contratti a tempo indeterminato, o a 1.380 euro per redditi di lavoro dipendente frutto di contratti a tempo determinato.

Il computo della detrazione è il seguente: Detrazione = 1.840 x numero di giorni lavoro dipendente / 365

Qualora la detrazione sia inferiore a 690 euro e il reddito è espressione di lavoro dipendente a tempo indeterminato, la detrazione è pari a 690 euro. Mentre se la detrazione è inferiore a 1.380 euro e il reddito è il frutto di un rapporto professionale a tempo determinato, la detrazione è pari a 1.380 euro.

Se sono percepiti redditi da lavoro dipendente frutto di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e redditi di lavoro dipendente frutto di un contratto a tempo determinato, si può godere una detrazione minima di 1.380 euro.

  1. per redditi complessivi compresi tra gli 8mila e i 15mila euro: il criterio di calcolo in questo caso prevede anzitutto la determinazione del quoziente. Quoziente = (15mila – reddito complessivo) / 7.000. Qualora il quoziente risulti superiore allo zero e minore a uno, vanno impiegate le prime quattro cifre decimali arrotondante.

La formula per la determinazione della detrazione è invece: detrazione = [1.338 + (502 x Quoziente)] x numero di giorni da lavoro dipendente / 365.

  1. per redditi compresi tra 15mila e 55mila euro: i criteri di calcolo in questo caso variano come segue.

Il quoziente corrisponde a (55.000 – Reddito complessivo) / 40.000. Se il quoziente è maggiore di zero e minore di uno, vanno impiegati i primi quattro decimali. Mentre la detrazione è pari a [1.338 x quoziente x numero di giorni da lavoro dipendente] / 365.

Detrazioni fiscali lavoro dipendente redditi superiori 55mila euro

Qualora il reddito sia superiore a 55mila euro, la detrazione per lavoro dipendente e assimilati si annulla. Una soglia limite di cui il dipendente deve essere consapevole.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Congedi per lavoratori che assistono familiari con disabilit... Congedi per lavoratori che assistono familiari disabili I lavoratori dipendenti che assistano familiari con disabilità grave hanno diritto a periodi di congedo straordinario. Secondo quanto stabilito dall’art.42 del d.lgs.151/2001, ai lavoratori dipendenti che prestano assistenza a familiari con...
Ttip: cos’è e quali i rischi per l’Italia In questi ultimi anni si sente parlare spesso di Ttip. Di cosa si tratta di preciso? A livello prettamente tecnico si tratta di un certificato di liberalizzazione commerciale. Il suo obiettivo? Abbattere i dazi doganali tra Europa e Stati Uniti, con l’obiettivo di rendere più facile gli scambi comme...
Spese mediche nel 730 precompilato 2017: cosa cambia I cambiamenti con il nuovo 730 compilato Il sistema sanitario nazionale dovrebbe, almeno all'apparenza, diventare sempre più semplice per i numerosi mutuati italiani, in quanto le spese mediche e le spese sanitaria saranno inserite direttamente nel 730 precompilato scaricabile dal sito dell'Agenzia...
Licenziamento per giusta causa: guida per il dipendente Orientarsi in maniera completa nelle tematiche del mondo del lavoro vuol dire avere le idee chiare sulle caratteristiche tecniche del licenziamento per giusta causa. Licenziamento per giusta causa: ecco cosa dice la legge Prima di entrare nel vivo delle caratteristiche del licenziamento per giusta...
Maternità Anticipata: Modulo per parto prematuro 2017 Congedo Parentale 2017: Cos'è e Durata Per congedo di maternità si intende il periodo di astensione obbligatoria dal lavoro della lavoratrice, così come stabilito dal T.U. maternità/paternità del 2001. Tale congedo va computato nell'anzianità di servizio a tutti gli effetti, compresi quelli relativ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *