Detrazioni lavoro dipendente 2015

Impresa e Lavoro
Detrazioni lavoro dipendente 2015

Detrazioni lavoro dipendente 2015: cosa cambia con la Legge di Stabilità

Grazie alle detrazioni destinate al lavoro dipendente, i lavoratori, anche se in possesso di contratti professionali a progetto e altri assimilati, hanno l’opportunità di calmierare la pressione fiscale relativa al reddito. Con l’approvazione della Legge di Stabilità 2014 sono state prodotte rilevanti modifiche normative, tanto che da quest’anno è in vigore un nuovo sistema di computo delle detrazioni da lavoro dipendente.

Detrazioni lavoro dipendente 2015, le novità

Le principali modifiche prodotte dalla Legge di Stabilità interessano i seguenti elementi chiave:

  • se il reddito del dipendente è inferiore a 8mila euro, la detrazione è incrementata di 40 euro (1.880 euro complessivi);
  • sono state sostituite le lettere b) e c) comma 127 dell’articolo 1 della Legge n. 147 – 2013, che interessano la detrazione per quanti hanno un reddito superiore a 8mila euro;
  • si è verificata l’abrogazione del comma 2 dell’articolo 1 della Legge n. 147 del 2013 inerente una detrazione aggiuntiva nel caso di reddito compreso tra i 23mila e i 28mila euro.

L’entità della detrazione è da porre in relazione al periodo lavorativo nell’anno e al reddito globale in modo inversamente proporzionale. In altri termini, maggiore sarà il reddito, tanto più contenute saranno le detrazioni per lavoro dipendente.

Di solito queste detrazioni, se sono richieste sfruttando l’apposito modello fornito al datore di lavoro, vengono calcolate e inserite, in forma presuntiva, con cadenza mensile in busta paga. Il lavoratore può quindi fruire mensilmente.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Orari visita fiscale insegnanti 2017: gli orari in vigore da... Visite fiscali insegnanti: le regole per il 2017 Il D.L. n. 98/2011 ha modificato gli orari visita fiscale insegnanti e del resto dei lavoratori dipendenti sia del settore pubblico che privato. E in base alle disposizioni introdotte con la legge n. 111/2011, il datore di lavoro ha la possibilità di...
Voucher disoccupazione Naspi 2017: ecco come funziona Voucher disoccupazione 2017 per i beneficiari della NASPI Il voucher disoccupazione NASPI è un’agevolazione introdotta con un decreto attuativo del Jobs Act, la famosa riforma del lavoro varata dal Governo Renzi. Si tratta della possibilità per chi percepisce la nuova disoccupazione NASPI di fruire...
Voucher 2017: informazioni sugli assegni di ricollocamento p... Il 2 settembre si apre la possibilità di richiesta dei voucher 2017, ossia una delle misure previste dal Jobs Act per quanto riguarda la tutela dei soggetti in stato di disoccupazione. Voucher disoccupazione: ecco cosa ha detto Poletti L’annuncio in merito alla possibilità di presentare la domanda...
Detrazioni fiscali partita Iva: come scaricare i costi dell’... Detrazioni fiscali partiva Iva: cosa c’è da sapere? Per i professionisti titolari di Partita IVA l’acquisto di un’auto può rappresentare un’alternativa per usufruire di alcuni vantaggi fiscali. La normativa al proposito è a dir poco complessa, e negli ultimi anni è stata soggetta a cambiamenti impo...
INPS CUD 2017: Come e dove richiedere online il modello Cosa è la certificazione unica dei redditi (CUD) Ogni anno il lavoratore dipendente o il pensionato ricevono il modello CUD, ossia il documento che attesta l'ammontare dei redditi percepiti svolgendo la loro attività da lavoro dipendente o, nel caso dei pensionati, ciò che ricevono dall'ente previd...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *