Procedure per detrazione 55, 50 e 36%

Detrazione 55

Quali sono le procedure da seguire per la detrazione 55, 50 e 36%? Vediamo insieme quali sono gli ultimi chiarimenti definiti dalle Entrate per queste detrazioni. Come prima condizione è previsto il pagamento con bonifico. Le spese infatti devono essere saldate con un bonifico tracciabile da cui risulti:

  • causale del versamento
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • numero di partita Iva o codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato

Se non vengono rispettati questi elementi viene precluso l’accesso alla detrazione, mentre in precedenza si permetteva il bonifico privo di questi fattori, comunicandoli alla banca o alle poste. La risoluzione 55/E/2012 cambia le cose: se non si vuole perdere il bonus, il contribuente può rifare il pagamento con un nuovo bonifico bancario o postale in cui indichi correttamente i dati richiesti.

Qual è il procedimento da seguire?

  • l’invio della comunicazione al centro operativo delle Entrate di Pescara, richiesto per il 36%, è stato abolito dal 14 maggio 2011.
  • il medesimo principio vale anche per il 50%
  • nel caso della procedura per il 55% non cambia nulla: va inviata la documentazione all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori, variabile in base al tipo di intervento eseguito

Mentre è stato abolito l’obbligo di indicare in modo distinto il costo della manodopera nelle fatture per il 36% e il 55% – dettato a pena di decadenza, almeno per le fatture di saldo lavori. La stessa semplificazione vale anche per il 50%.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Errori nel modello per la detrazione 55 Il modello detrazione 55, come sappiamo tutti, è necessario per usufruire dell’agevolazione fiscale promossa dal Governo nel decreto “Salva Italia”, la documentazione necessaria per beneficiare della detrazione è contenuta nel modello da inviare obbligatoriamente all’ENEA, l’Agenzia Nazionale per le...
Detrazione 55 agenzia entrate: comunicazioni da trasmettere Per ottenere l’agevolazione fiscale varata dal Governo Monti su lavori di ristrutturazione edile, è importante comunicare all’Agenzia delle Entrate entro il 31 Marzo 2012 l’ammontare delle spese sostenute nel periodo d’imposta relativo all’anno 2010. I soggetti che potranno usufruire della detrazion...
Il futuro della detrazione del 55% Non si conosce ancora quale sarà il destino della detrazione fiscale del 55% , in quanto potrebbe subire delle modifiche se non addirittura in certi casi essere rinviata per tre anni. La detrazione 55% rappresenta un mezzo che potrebbe influenzare positivamente la crescita economica, arrivando ad...
Detrazione 50%: prevenzione atti illeciti Detrazione 50%. Vediamo come usufruire delle detrazioni statali per gli interventi di ristrutturazione edilizia. In particolare affrontiamo il nodo degli interventi relativi all'adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio di compimento degli atti illeciti da parte di terzi. Quali sono gli...
Detrazioni 55 fino al 2020? Le detrazioni 55 per gli interventi di efficienza energetica sugli edifici potrebbero essere prorogate fino al 2020. si tratta di una notizia diffusa dall'Uncsaal, l'Unione nazionale dei costruttori di serramenti in alluminio, acciaio e leghe. Secondo questa fonte, il nuovo piano prevedere una strat...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.