Spese mensa scolastica detraibili 2017: aliquota e nuove regole detrazioni spese scuola

Tasse e Fisco
spese mensa scolastica detraibili

Spese mensa scolastica detraibili 2016 – 2017: cos’è cambiato con la buona scuola

I genitori che devono sostenere delle spese per la mensa scolastica dei propri figli possono portarle in detrazione nella dichiarazione dei redditi 2017, sia che questa sia presentata tramite modello 730 che con Modello Unico. A tal proposito l’Agenzia delle Entrate ha chiarito quali sono le spese mensa scolastica detraibili.

Attraverso uno specifico interpello al MIUR, l’Agenzia ha infatti confermato che è possibile portare in detrazione le spese legate alla mensa scolastica. Questo in base alle novità in merito alle detrazioni delle spese d’istruzione introdotte in seguito alle modifiche apportate al TIUR con il decreto della Buona Scuola.

Per valutare la detraibilità delle spese mensa scolastica però è necessario innanzitutto fare una premessa. Per effetto delle modifiche apportate dalla Legge 107/2015, meglio nota come Buona Scuola, le disposizioni del TIUR relative alle detrazioni per le spese legate all’istruzione sono state riformulate.

Detrazione spese istruzione dichiarazione dei redditi: i cambiamenti apportati dalla Buona Scuola

Nello specifico, la suddetta riformulazione consiste nell’aggiunta della lettera e) dell’articolo 15 del TUIR comma 1 nonché della nuova lettera e-bis dell’articolo 15 TUIR comma 1. Ed è proprio in queste nuove norme che si trova la possibilità di detrarre le spese mensa scolastica detraibili dalla dichiarazione dei redditi.

Per la precisione, prima della suddetta riformulazione, la lettera e) dell’articolo 15 del TUIR comma 1 riguardava tutte le spese d’istruzione che possono essere portate in detraibili. Oggi invece la lettera e) disciplina esclusivamente le detrazioni relative alle spese per l’istruzione universitaria.

La nuova lettera e-bis dell’articolo 15 del TUIR, invece, regola la detrazione fiscale delle spese sostenute per scuola d’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo e secondo grado. Spese che possono essere portate in detrazione nella misura massima di 400 euro all’anno per ciascun studente o alunno.

Detrazione spese scolastiche 2017: cosa prevede la lettera e-bis art 15 comma 1 TUIR

Ma quali sono le spese scolastiche detraibili nel 2017? In base a quanto previsto dalla nuova lettera e-bis dell’articolo 15 comma 1 del Testo unico delle imposte sui redditi, sono detraibili le spese sostenute dal contribuente per la frequenza di:

  • scuole dell’infanzia;
  • scuole del primo ciclo di istruzione (scuole elementari e medie);
  • scuole del secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado).

Spese per le quali è previsto un limite massimo di spesa pari a 400 euro per ciascun alunno o studente.

Risultano dunque detraibili, nella misura del 19%, le spese sostenute per la frequenza scolastica, che comprendono:

  • tasse;
  • contributi volontari;
  • contributi obbligatori.

La detrazione spetta inoltre per altre erogazioni liberali previste dai vari istituti scolastici, quali ad esempio la tassa di frequenza, la tassa di iscrizione e le spese mensa scolastica detraibili.

La nuova lettera e-bis prevede inoltre l’impossibilità di cumulare la detrazione ottenuta per le spese scolastiche (tra cui quelle per la mensa) con la deduzione spettante per le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici ai fini dell’ampliamento dell’offerta formativa.

Spese mensa scolastica detraibili 2017: a quanto ammonta la detrazione e quando spetta

Ora che abbiamo visto quali sono le modifiche apportate con il decreto della Buona Scuola, vediamo cosa cambia nella pratica per il contribuente. La principale novità è rappresentata dal fatto che le spese della mensa sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi presentata tramite Modello Unico o tramite Modello 730.

Questo perché le spese della mensa rientrano tra le spese per la frequentazione scolastica detraibili previste dalla nuova lettera e-bis dell’articolo 15 comma 1 del TIUR.

È necessario inoltre precisare che le spese mensa scolastica detraibili è previsto, come per le altre spese scolastiche di cui abbiamo parlato nelle righe precedenti, un limite massimo di spesa pari a 400 euro. La detrazione, lo ricordiamo, è prevista nella misura del 19% di conseguenza sarà possibile ottenere una detrazione massima pari a 76 euro l’anno per ciascun studente.

Ricordiamo infine che la detrazione spetta indipendentemente dal livello dell’istituto scolastico frequentato dall’alunno o studente ovvero, sia per la scuola primaria che secondaria sia statale che privata.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Esonero Tasse Universitarie 2017: Requisiti e casistiche Esonero Tasse Universitarie 2017: Cos'è? L' esonero dalle tasse universitarie corrisponde alla possibilità di non pagare i contributi in denaro all' università scelta. Tale opzione va stabilita in base a criteri ben precisi, decisi dalle singole università, e si dividono in tre categorie, per meri...
Detrazioni Fiscali Figli a Carico 2017: quali sono le agevol... Prima di vedere quali sono le detrazioni fiscali figli a carico disponibili nel 2017, bisogna capire cosa si intende per "figli a carico". Significa che fiscalmente si hanno dei famigliari a carico e ciò comporta la detrazione fiscale dell'imposta Irpef per carichi di famiglia. Chi può essere consi...
Bonus bebè papà: requisiti, importi e durata Bonus bebè 2017: tutte le novità su funziona e quando spetta Il bonus bebè papà è un'agevolazione a cui hanno diritto i lavoratori dipendenti a cui nasce un figlio, o nel cui nucleo familiare arriva un nuovo componente che può essere in adozione o in affido. Tale bonus rientra quindi nel nuovo cong...
Come funziona il Buono Nido 2017? Buono Nido 2017: che cos'è e come funziona Tuo figlio è nato nel 2016? Hai bisogno di iscriverlo ad un asilo nido e ti preoccupa la retta? Il Buono Nido 2017 è quello che fa per te! Vediamo di cosa si tratta e scoprirai che richiederlo ed ottenerlo è più semplice di quanto tu possa pensare. Risp...
Quali sono le Spese universitarie detraibili 2017? Spese universitarie detraibili 2017: guida completa Con il decreto Miur n. 993/2016, il Ministero dell’istruzione ha fissato le spese universitarie detraibili 2017 sia per gli istituti pubblici sia privati. I contribuenti devono quindi tener presente le novità in materia se vogliono scaricare le sp...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.