Residenza e stato di famiglia: come ottenere il certificato

Pubblica Amministrazione
residenza e stato di famiglia

Quando si parla di certificato di residenza e stato di famiglia si inquadra un documento che attesta i nomi delle persone appartenenti a un medesimo nucleo familiare e abitanti sotto lo stesso tetto.

Chi può richiedere il certificato?

Il certificato di residenza e stato di famiglia può essere richiesto da chiunque sia a conoscenza dei dati anagrafici dell’intestatario del suddetto certificato, che può essere richiesto sia per se stessi, sia per altre persone.

Al momento della richiesta è necessario presentare dati come il nome, il cognome, la data di nascita e il codice fiscale dell’intestatario.

Dove richiedere e come ricevere il certificato

Il certificato di residenza e stato di famiglia può essere richiesto in diversi modi. Il primo prevede il fatto di recarsi presso lo sportello comunale muniti di carta d’identità valida e tesserino del codice fiscale. Il secondo consente di completare la procedura in questione direttamente online sul portale del Comune di riferimento, ovviamente avendo a portata di mano i dati sopra ricordati.

Il certificato può essere ricevuto anche per posta cartacea. In casi del genere bisogna mandare un’apposita richiesta all’ufficio anagrafe della città d’interesse e specificare, in caso di richiesta in carta semplice, i motivi dell’esenzione dalla marca da bollo.

Le richieste prive di specifiche in merito non vengono considerate valide.

Quanto costa il certificato

A questo punto possiamo informarci sui costi del certificato di residenza e stato di famiglia. Tutto cambia a seconda della tipologia di certificato richiesto.

Chi vuole riceverne uno in carta semplice deve tenere conto di un onere di 0,50€. In questo caso, come sopra ricordato, l’utente è tenuto a specificare l’articolo normativo sulla base del quale richiede di essere esentato dal pagamento delle marche da bollo.

Il certificato con marca da bollo ha invece un costo di 16,70€. Come è composta la suddetta somma? Da 16€ che rappresenta il costo della marca da bollo e da 0,70€ a titolo di diritti di segreteria e costo stampati.

Certificati online: come funzionano

Concludiamo questa breve guida dedicata a residenza e stato di famiglia ricordando che il certificato può essere richiesto pure online.

In questi casi è tutto gratuito. Cosa succede se un cittadino ha la necessità di applicare una marca da bollo? Nulla di complesso, in quanto gli basta attaccarla al certificato (i documenti hanno uno spazio ad hoc per questo scopo).

In caso di cambio di residenza, il soggetto che si trasferisce presso un luogo diverso da quello dove risiedono i propri familiari stretti è tenuto a comunicarlo al Comune d’interesse, a cui deve dichiarare la nuova condizione.

I figli possono uscire dallo stato di famiglia con il matrimonio, costituendo un nucleo familiare autonomo e distinto rispetto a quello genitoriale.

I cambiamenti in merito sono necessari anche alla determinazione dei contributi per la tassa rifiuti.

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Modulo esenzione canone RAI: dove trovarlo e come compilarlo L’ultima bolletta della luce per molti utenti è stata una sorpresa per via di una voce di spesa in più, ossia il canone RAI. Chi non possiede apparecchi televisivi può non pagarlo se si informa correttamente sul modulo esenzione canone RAI. Dichiarazione sostitutiva canone abbonamento televisione: ...
Equitalia condono: nel 2017 attesa la sanatoria Per quanto riguarda Equitalia condono è bene fare riferimento al decreto legge n° 113 del 20 giugno 2016, conosciuto come Decreto Enti Locali. Secondo i contenuti di questo testo normativo, i contribuenti che sono in ritardo con il pagamento dei tributi avranno la possibilità di avvalersi di una san...
Miur Istanze Online: Archivio dell’area Istruzione Che cos'è il Miur? Il Miur è il Ministero dell'Istruzione per l'Università e la Ricerca, che presenta un sito istituzionale ben strutturato ed in grado di soddisfare, le tante richieste che giornalmente, vengono istruite sul sito. Lo stesso è molto completo, si possono trovare tutte le istruzioni u...
Licenziamento disciplinare: cos’è e quando si può chiedere... Il licenziamento disciplinare è una forma sanzionatoria estrema che il datore di lavoro può scegliere nei casi in cui il comportamento di un dipendente si configura come contrario alla legge o alle regole interne dell’azienda. Licenziamento per motivi disciplinari: vediamoci più chiaro Prima di en...
Detrazioni Familiari a Carico: in scadenza il 15 maggio 2017 Detrazioni familiari a carico: buone notizie per i contribuenti che risiedono all’estero. Il 2017 porta nuovi sgravi fiscali. In prossimità della scadenza dei normali termini per la dichiarazione dei redditi, l’Inps trasmette ai contribuenti un avviso per chiarire meglio le loro posizioni nei con...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.