Quali sono le Detrazioni Casa previste per il 2017?

Tasse e Fisco

Detrazioni Casa 730/2017: Ristrutturazione, Riqualificazione, Affitto, Interessi Mutuo

Tra le tante spese detraibili, tramite la dichiarazione dei redditi, sono incluse anche le ristrutturazioni, gli interessi del mutuo per l’acquisto dell’abitazione e i costi sostenuti per l’affitto.

Da ieri, 2 maggio 2017, è possibile apportare delle modifiche alla dichiarazione dei redditi precompilata 2017 direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Prima di farlo però è opportuno capire quali sono le detrazioni casa previste per il 2017.

Detrazioni Casa Mutuo 2017: cosa detrarre?

Chi ha acquistato un’abitazione durante il 2016, può usufruire delle detrazioni Casa Mutuo 2017 e scaricare gli interessi passivi del finanziamento e le spese sostenute con l’agenzia immobiliare. 

Nel modello 730/2017, i costi del mutuo vanno inseriti in un certo modo e vi sono dei limiti di detraibilità previsti, quali:

  • l’importo massimo è di €4.000 annui;
  • la detrazione prevista è pari all’imposta lorda del 19%.

Nel caso in cui i mutuo sia stato contratto prima del 1993, la detrazione prevista con il modello 730/2017 è pari a un importo di massimo €2.065,83 per ogni intestatario.

E’ possibile detrarre le spese di intermediazione con l’agenzia immobiliare. In questo caso:

  • l’importo massimo è di € 1.000;
  • la detrazione prevista è di 19%.

Detrazioni Mutuo per Ristrutturazioni

Molti italiani, grazie alle detrazioni ristrutturazioni 2017 e alla possibilità di scaricare il costo delle spese sostenute per l’acquisto dei mobili, hanno affrontato, nel corso del 2016, spese per migliorare l’aspetto e le prestazioni energetiche della propria abitazione.

Tramite il modello 730/2017 è possibile detrarre anche gli interessi passivi di mutui effettuati per ristrutturazioni, per la costruzione della casa e per il recupero del patrimonio edilizio. I limiti previsti stabiliscono che:

  • l’importo massimo è di € 2.582,28;
  • la detrazione prevista è di 19%.

Invece chi non ha acquistato casa, ma paga un affitto mensile, può detrarre il 50% dell’IVA sul modello 730/2017.

Detrazioni Casa 2017: le tipologie di affitto

I contribuenti possono inserire nella dichiarazione dei redditi diverse tipologie di costi di affitto, quali:

  • affitti a canone concordato: è prevista una detrazione di massimo €495,80 per redditi annui di massimo €15.493,71 e di €247,90 per reddito non superiori a €30.987,41;
  • affitto dell’abitazione principale: è stabilita una detrazione per un importo di massimo €300 se il reddito non supera i €15.493,71 oppure di €150 se il reddito è di massimo €30.987,41;
  • affitto di alloggi sociali utilizzati come abitazione principale: la detrazione è di €900 se il reddito non supera i €15.493,71 e di €450 se il reddito è di massimo €30.987,41.

Detrazioni Casa 730/2017 per Studenti e Giovani

Tramite il modello 730/2017 è possibile detrarre anche i costi sostenuti per l’affitto di casa. Per quanto riguarda le case prese in affitto da studenti universitari fuori sede è previsto:

  • l’importo massimo è di €2.633;
  • la detrazione è fissata al 19%

I giovani tra i 20 e i 30 anni che hanno sostenuto dei costi per l’affitto dell’abitazione principale è previsto:

  • detrarre per un massimo di 3 periodi d’imposta, il costo annuo di massimo €991,60;
  • devono avere un reddito annuo di massimo €15.493,71.

Detrazioni Casa 2017: Ristrutturazioni, riqualificazione energetica e acquisto mobili

I cittadini che hanno sostenuto delle spese riguardanti la ristrutturazioni, la riqualificazione o l’acquisto di mobili ed elettrodomestici durante il 2016 possono usufruire di tali agevolazioni fiscali:

  • per la ristrutturazione edilizia si può detrarre il 50% dell’imposta entro il massimo di €96.000;
  • per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, la detrazione è fissata al 50% entro i €10.000 di spesa;
  • per le spese volta a migliorare le prestazioni energetiche la detrazione è pari al 65% per un tetto di spesa fino ai €100.000;
  • Infine chi acquista una casa di classe energetica A e B può detrarre, tramite il modello 730/2017, il 50% dell’IVA.

 

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Come evitare controlli bancari e accertamenti fiscali per pr... Come evitare gli accertamenti fiscali da parte dell' Agenzia delle Entrate quando si effettuano prelievi e versamenti sul conto corrente? Si precisa fin da subito che, in quest'articolo non si sta incentivando o favorendo l'evasione fiscale, ma si vuol far riferimento a tutti quei casi in cui, in p...
Detrazione Spese Sportive nel 730: novità aprile 2017 Detrazione Spese Sportive per i propri figli: novità 2017 Continue novità nel mondo delle detrazioni fiscali: è possibile infatti scaricare anche i costi sostenuti per l'iscrizione e l'abbonamento delle attività sportive dei propri figli. Dal calcio al nuoto, dalla pallavolo alla danza ecc. Le detr...
Modello Unico 2017: La guida online Il nuovo anno, sempre tanto sperato e invocato, quest'anno porterà tante novità anche in tema di fiscalità. Il governo Renzi infatti come promesso introdurrà ulteriori semplificazioni per cittadini e aziende come già comunicato qualche settimana fa attraverso una conferenza stampa. Con la tanto deca...
Elenco oneri deducibili e detraibili per la dichiarazione de... La dichiarazione dei redditi va fatta su modelli che non sono di immediata comprensione. Nella sua compilazione occorre prestare attenzione soprattutto ai quadri relativi agli oneri deducibili e alle detrazioni d'imposta. Deduzioni e detrazioni per il 2017 Spese deducibili e detrazioni sono poste ...
Detrazioni fiscali per colf e badanti 2017 Detrazioni fiscali 2017: contributi per colf e badanti Sempre più italiani sono costretti a chiedere l'aiuto di un addetto all'assistenza personale, come colf o badanti, per le persone non autosufficienti. E' bene sapere che è possibile usufruire di detrazioni fiscali 2017 tramite la dichiarazione ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.