Quali sono le Detrazioni Casa previste per il 2017?

Tasse e Fisco

Detrazioni Casa 730/2017: Ristrutturazione, Riqualificazione, Affitto, Interessi Mutuo

Tra le tante spese detraibili, tramite la dichiarazione dei redditi, sono incluse anche le ristrutturazioni, gli interessi del mutuo per l’acquisto dell’abitazione e i costi sostenuti per l’affitto.

Da ieri, 2 maggio 2017, è possibile apportare delle modifiche alla dichiarazione dei redditi precompilata 2017 direttamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Prima di farlo però è opportuno capire quali sono le detrazioni casa previste per il 2017.

Detrazioni Casa Mutuo 2017: cosa detrarre?

Chi ha acquistato un’abitazione durante il 2016, può usufruire delle detrazioni Casa Mutuo 2017 e scaricare gli interessi passivi del finanziamento e le spese sostenute con l’agenzia immobiliare. 

Nel modello 730/2017, i costi del mutuo vanno inseriti in un certo modo e vi sono dei limiti di detraibilità previsti, quali:

  • l’importo massimo è di €4.000 annui;
  • la detrazione prevista è pari all’imposta lorda del 19%.

Nel caso in cui i mutuo sia stato contratto prima del 1993, la detrazione prevista con il modello 730/2017 è pari a un importo di massimo €2.065,83 per ogni intestatario.

E’ possibile detrarre le spese di intermediazione con l’agenzia immobiliare. In questo caso:

  • l’importo massimo è di € 1.000;
  • la detrazione prevista è di 19%.

Detrazioni Mutuo per Ristrutturazioni

Molti italiani, grazie alle detrazioni ristrutturazioni 2017 e alla possibilità di scaricare il costo delle spese sostenute per l’acquisto dei mobili, hanno affrontato, nel corso del 2016, spese per migliorare l’aspetto e le prestazioni energetiche della propria abitazione.

Tramite il modello 730/2017 è possibile detrarre anche gli interessi passivi di mutui effettuati per ristrutturazioni, per la costruzione della casa e per il recupero del patrimonio edilizio. I limiti previsti stabiliscono che:

  • l’importo massimo è di € 2.582,28;
  • la detrazione prevista è di 19%.

Invece chi non ha acquistato casa, ma paga un affitto mensile, può detrarre il 50% dell’IVA sul modello 730/2017.

Detrazioni Casa 2017: le tipologie di affitto

I contribuenti possono inserire nella dichiarazione dei redditi diverse tipologie di costi di affitto, quali:

  • affitti a canone concordato: è prevista una detrazione di massimo €495,80 per redditi annui di massimo €15.493,71 e di €247,90 per reddito non superiori a €30.987,41;
  • affitto dell’abitazione principale: è stabilita una detrazione per un importo di massimo €300 se il reddito non supera i €15.493,71 oppure di €150 se il reddito è di massimo €30.987,41;
  • affitto di alloggi sociali utilizzati come abitazione principale: la detrazione è di €900 se il reddito non supera i €15.493,71 e di €450 se il reddito è di massimo €30.987,41.

Detrazioni Casa 730/2017 per Studenti e Giovani

Tramite il modello 730/2017 è possibile detrarre anche i costi sostenuti per l’affitto di casa. Per quanto riguarda le case prese in affitto da studenti universitari fuori sede è previsto:

  • l’importo massimo è di €2.633;
  • la detrazione è fissata al 19%

I giovani tra i 20 e i 30 anni che hanno sostenuto dei costi per l’affitto dell’abitazione principale è previsto:

  • detrarre per un massimo di 3 periodi d’imposta, il costo annuo di massimo €991,60;
  • devono avere un reddito annuo di massimo €15.493,71.

Detrazioni Casa 2017: Ristrutturazioni, riqualificazione energetica e acquisto mobili

I cittadini che hanno sostenuto delle spese riguardanti la ristrutturazioni, la riqualificazione o l’acquisto di mobili ed elettrodomestici durante il 2016 possono usufruire di tali agevolazioni fiscali:

  • per la ristrutturazione edilizia si può detrarre il 50% dell’imposta entro il massimo di €96.000;
  • per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, la detrazione è fissata al 50% entro i €10.000 di spesa;
  • per le spese volta a migliorare le prestazioni energetiche la detrazione è pari al 65% per un tetto di spesa fino ai €100.000;
  • Infine chi acquista una casa di classe energetica A e B può detrarre, tramite il modello 730/2017, il 50% dell’IVA.

 

Detrazioni Fiscali 2017: articoli consigliati

Tassa Airbnb 2017: che cos’è e come funziona? In arrivo la Tassa Airbnb 2017 sugli affitti brevi La tassa Airbnb 2017 è la nuova tassazione sugli affitti brevi che il governo Gentiloni cerca di far approvare. La tassa prevede l'obbligo per gli intermediari immobiliari che gestiscono le locazioni di appartamenti e case vacanza - anche tramite p...
Spesometro 2017: che cos’è, come funzione e come si co... Spesometro 2017: istruzioni Lo Spesometro 2017 è uno degli ultimi strumenti ideati dal Fisco e messi a servizio del cittadino con partita IVA: si tratta del rendiconto di tutte le azioni ai fini IVA effettuate da un soggetto durante il corso d'anno in analisi, per poter verificare se il tenore di v...
Legge 104/92: quali sono i benefici fiscali 2017 Invalidità e aventi diritto: una breve introduzione La legge 104/1992 regola i benefici fiscali 2017 per disabili. Queste comprendono permessi di lavoro e congedi speciali retribuiti, oltre a una serie di detrazioni fiscali attuabili con modello unico o 730. Gli aventi diritto alle agevolazioni son...
Bonus terremoto: detrazione 65 spese lavori adeguamento sism... Dopo i tragici eventi di Amatrici e dei comuni limitrofi rasi completamente al suolo del potente sisma di magnitudo superiore a 6, il Governo Renzi ha stabilito di venire incontro a tutti coloro che non vogliono ripetere il dramma di Amatrice e vogliono adeguare le proprie abitazioni al rischio sism...
Regime minimi Certificazione Unica 2017: come compilarla? Gu... Regime dei minimi e Certificazione Unica: come deve comportarsi il committente L’Agenzia delle Entrate, ha pubblicato il modello da utilizzare per la presentazione della Certificazione Unica. Documento che datori di lavoro, sostituti d’imposta, committenti ed enti pensionistici devono compilare e t...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *